READING

Un’italiana a New York per cullare il sogno ...

Un’italiana a New York per cullare il sogno americano

E’ a New York da 5 anni per cullare il sogno americano. Il suo è quello di fare l’attrice e la regista e piano piano Alessia Gatti, 27 anni di Fano, ci sta riuscendo. Tra un doppiaggio e l’altro, in particolar modo serie animate come gli Invizimals, e partecipazioni a pellicole importanti come “Italy in a Day” di Salvatores, due anni fa Alessia ha creato un festival del cinema, il “Greenwich Village Film Festival”, nato un po’ come scommessa grazie anche all’entusiasmo di Antonio Padovan (regista).

“E’ un festival giovane essendo alla sua seconda edizione – racconta l’attrice fanese che fa parte anche della giuria -ma che già sta facendo passi da gigante. La prima edizione si è tenuta al The Players Theatre, nel rinomato quartiere del West Village e abbiamo selezionato 15 cortometraggi tra più di 100 film provenienti da tutto il mondo. Avevamo zero budget per quanto riguardava pubblicità, quindi è stata davvero una grande soddisfazione ricevere così tanti film e di alta qualità. Il vincitore della sezione ‘best short film’ dell’anno scorso (in premio si riceve un arco d’oro), ndr) è stato il regista Patrick Vollrath, che è stato poi nominato agli Oscar 2016. Quest’anno grazie all’aiuto di due produttori veterani del West Village, Micheal Anastasio e Richard Weigle, che hanno amato la prima edizione e l’idea del film festival, il Greenwich Village Film Festival sarà suddiviso in tre serate, e avrà luogo nella iconica sede della Greenwich House Music School, Avremo un opening party con ospiti come il famoso attore e residente del Village, Bill Sage (American Psycho, Precious) e after party al 49 Grove street, famoso club di Manhattan”.

Le selezioni per l’edizione di quest’anno che si terrà il 24-25-26 ottobre sono già aperte ed Alessia è molto impegnata in questi giorni anche perché parallelamente porta avanti la sua attività di attrice e filmmaker. “Dall’inizio dell’anno ho già girato come regista tre cortometraggi – riprende la 27enne –‘Greener’ un corto tutto al femminile con tre attrici americane protagoniste, ‘Lapsed’ un cortometraggio forte e provocatorio e ‘Oatmeal’ una commedia che segue per una giornata le vicende tra un coppia di giovani che vivono a Manhattan. Inoltre ho girato altri video e pubblicità tra cui una pubblicità per TV5 France, riguardo ad una app che hanno creato per il mercato asiatico”. Alessia Gatti è anche membro del Lab-NY un gruppo di filmmaker/registi/attori e produttori che si riunisce ogni settimana a Brooklyn per portare nuovi progetti e discuterne insieme. “Sto lavorando ad altre pubblicità – conclude – mentre continuo a scrivere un copione per un lungometraggio, ma sono ancora ai primi passi”.

FullSizeRender-3 GVFF 2015

Share

Vai alla barra degli strumenti