Viaggio alla scoperta degli Hamptons

Ci sono ville di imprenditori ricchissimi ed anche di qualche personaggio del mondo dello spettacolo ma anche spiagge e natura che diventano la meta preferita dei newyorkesi con lo sbocciare della primavera. Pochi turisti si spingono fino la zona est di New York, nell’estremità di Long Island, ma noi vi consigliamo di fare anche questa esperienza. La zona degli Hamptons è infatti l’ideale per una escursione giornaliera di maggio o settembre, quando c’è più calma e la possibilità di godersi spiaggia e il passeggio tra le vie delle piccole città che caratterizzano quest’area tra le più chic di New York. Come nei film è possibile ammirare lussuose residenze affacciate sull’Oceano, arredate per lo più in stile shabby chic. Per non parlare dei giardini che troviamo in queste case: grandissimi e curati nei particolari. Le bellissime spiagge (Main Beach, Ditch Plains, Coopers Beach, Flying Point Beach, ed altre ancora) sono l’ideale anche per chi pratica surf.

Se cercate ristoranti e boutique vi consigliamo la cittadina di Bridgehampton, se preferite arte e locali di lusso East Hampton, il cuore degli Hamptons, mentre Montauk, è la località dai prezzi più abbordabili.

Per raggiungere gli Hamptons potete anche noleggiare un’automobile perché la distanza tra Manhattan e Montauk, la cittadina più lontana, è di soli 200 km. Per chi vuole viaggiare più comodamente c’è la possibilità di prendere il Lirr (Long Island Rail Road) che parte da Penn Station e ferma in tutti i principali villaggi. Un’altra possibilità è l’autobus (l’Hampton Jitney) che però vi sconsigliamo o il traghetto che parte da South Ferry.

 

Share

Vai alla barra degli strumenti